IP Faber :: www.ipfaber.com

22 October, 2008

Moda e lusso: quale strategia di marchio vincerà? – Fashion and luxury: which brand strategy will win?

Filed under: dibattito, marchi, marketing, news, thoughts — Tags: , , , , , , , , , , — Eva Callegari @ 9:47 pm

Creative Commons License Photo credit: Projek7

Altagamma ha presentato ieri a Milano un rapporto annuale sull’andamento del mercato nel settore moda e lusso, con riferimento alle principali aziende che operano in questo settore quotate in borsa.

La crescita media delle vendite risulta più bassa rispetto all’anno passato (7.8%  vs. 10.5%). Le aziende di dimensioni maggiori (con un fatturato annuo superiore ai 5 mld. di euro) risentono meno dell’andamento negativo del mercato.

Dal punto di vista delle strategie di brand adottate vincono le aziende che hanno saputo implementare una brand-extension del proprio marchio in nuove categorie di prodotti e diversare geograficamente il proprio mercato di sbocco.

Non è stata invece sempre vincente la strategia multibrand di certe aziende, che hanno investito in fusioni e acquisizioni per acquisire marchi di società terze.

Si tratta di dati di un certo interesse per quelle aziende che pianificano una mirata strategia di marchio: meglio potenziare il proprio marchio e lavorare sulla base di accordi di cross-licensing e co-marketing che disperdersi nell’accumulazione di marchi che non si possono o sanno gestire al meglio ed opportunamente potenziare.

(IP Faber: consulenza sui marchi a 360° per aziende che mirano all’eccellenza)

Yesterday at Milan Altagamma – the association of Italian high-end companies – presented the annual monitor on worldwide market.

Regarding fashion and luxury market, the average sales growth is lower than last year (7.8%  vs. 10.5%). Companies having a turnover higher than 5 billion of euro per year do not suffer the negative market trend now affecting smaller companies.

Winning groups are expanding their brand to new products and geographical areas. On the other hand,  multi-brand strategy followed by certain companies have been proven to be unsuccessful.

The above report may be interesting for those companies which are leveraging a correct brand strategy: it is better strengthening a brand via cross-licensing and co-marketing than accumulating a trademarks portfolio.

(IP Faber: brand consulting at 360° to high-end companies)

Advertisements

2 April, 2008

To register or not to register (design): that is the question – Registrare o non registrare un modello: questo è il problema

Filed under: design, marketing, thoughts, tips and tricks — Tags: , , , — Eva Callegari @ 6:49 pm

shoesSome companies appear to be registration-addicted with regards to designs.

IP Faber takes different approaches, distinguishing design to be protected by registration from one which can be protected as unregistered design under Community Design Regulation no. 6/2002.

The latter choice is prefereable for short life cycle products (i.e. fashion collection, shoes, school bags, seasonal products).

Three years of exclusive right as from the date on which the design was first made available to the public within the Community“.

Therefore commercialization or first presentation of a product to an exhibition fair suffice for claiming this protection.

On the other hand, when it is foreseeable that a design product will strongly success on the market, IP Faber suggests to register it in order to exclusively exploit it for a longer time.

Alcune società sembrano aver sviluppato una dipendenza da “deposito di modelli”.

IP Faber adotta strategie diversificate a seconda che si trovi a considerare prodotti che vanno tutelati attraverso la registrazione o prodotti tutelabili anche come modello di fatto, come previsto dal Regolamento Comunitario n. 6/2002. Quest’ultima soluzione è preferibile per prodotti che hanno un ciclo di vita breve (collezioni di moda, calzature, zaini scolastici, prodotti stagionali, etc.).

Tre anni di diritto esclusivo decorrente dalla data in cui il disegno o modello è stato divulgato al pubblico per la prima volta nella Comunità“. Basta la messa in commercio o la presentazione ad una fiera del prodotto per accedere a questa tutela.

D’altro canto, quando si prevede che un prodotto di design possa consolidare nel tempo il proprio successo sul mercato, IP Faber suggerisce di registrarlo per poter rivendicare una protezione di durata più ampia.

(IP Faber: we focus on the most useful tools for protecting Industrial Design. Contact us)

(Photo by Sämyii – Flickr)

Create a free website or blog at WordPress.com.